Il Nisseno la Piana di Gela e il Calatino

il-nisseno-la_piana-di-gela-e-il-calatino_2053468999
il-nisseno-la_piana-di-gela-e-il-calatino_2053468999il-nisseno-la-piana-di-gela-e-il-calatino01_2043703958il-nisseno-la-piana-di-gela-e-il-calatino03_1437471053il-nisseno-la-piana-di-gela-e-il-calatino04_727198583il-nisseno-la-piana-di-gela-e-il-calatino02_370096496
30,00 € cad. Peso: 800 g
Larghezza: 1 cm
Altezza: 1 cm

Rosario Mascara
Libro di 320 pagine a colori con copertina plastificata a colori
Mascara Rosario, insegnante di Disegno e Storia dell’arte a riposo, naturalista e ornitologo, ha conseguito la laurea in Scienze Naturali presso l’Università di Catania. E’ stato referente di Progetti di educazione ambientale e di turismo scolastico per conto di scuole ed enti pubblici. Attualmente è responsabile e coordinatore delle attività didattiche e scientifiche del Museo Naturalistico del Comprensorio Calatino e della R.N.O. “Bosco di Santo Pietro”, ed è componente del gruppo di studio per le azioni di tutela del lanario “Falcon conservation”. È stato compilatore esperto ornitologo-naturalista, di Piani di Gestione dei Siti di Rete Natura 2000, ha pubblicato più di 120 articoli scientifici e lavori divulgativi riguardanti la natura e gli uccelli della Sicilia centro-meridionale. In particolare tra i suoi lavori divulgativi: Uccelli in città (Caltagirone, Gela, Niscemi); Atlante, I grandi alberi che vegetano nel territorio di Niscemi e nel Bosco di S.Pietro-Caltagirone; Guida della Riserva Naturale Orientata “Bosco di Santo Pietro”; Guida delle orchidee delle R.N.O. Bosco di Santo Pietro e Sughereta di Niscemi; Guida agli uccelli delle R.N.O. Bosco di Santo Pietro e Sughereta di Niscemi. Per le Edizioni Danaus ha curato: Uccelli di Sicilia: I rapaci della provincia di Caltanissetta; L’Avifauna dei siti di Rete Natura 2000 della Sicilia centro-meridionale.
L’ex provincia di Caltanissetta ha un territorio caratterizzato da una notevole varietà di ambienti di grande interesse naturalistico. La presenza di castelli, rocche medievali, masserie e necropoli preistoriche testimoniano l’antica presenza dell’uomo che ha plasmato il tessuto agrario e il paesaggio. In questo lavoro, descriveremo anche alcuni territori comunali del calatino i quali confinano con la parte orientale e meridionale dell’ex provincia nissena e a questa sono geologicamente ed ecologicamente collegati. La diversità ambientale e le molte specie di animali e piante presenti è peculiare e significativa con boschi naturali di grande estensione, alberi vetusti, sistemi dunali, territori a macchia mediterranea, una notevole varietà di orchidee e piante endemiche, rari uccelli rapaci nidificanti e svernanti con notevoli popolazioni, uccelli caratteristici di aree steppiche e cerealicole. Quasi sempre, questi luoghi sono poco conosciuti e poco frequentati e apprezzati, anche dalle popolazioni locali. Questa guida, pur avendo una connotazione prettamente naturalistica, ha tentato di mettere in evidenza, seguendo la linea editoriale, anche gli aspetti paesaggistici, ambientali e storici di questo territorio. Descrive e attenziona quelli più interessanti, ma anche più facilmente individuabili e fruibili, con il fine ultimo di sensibilizzare il lettore sulle tematiche ambientali e dargli ul‐ teriori strumenti di conoscenza.